Home Contemporary Playful Design Gallery

Come diceva Cleto Munari, “Progettare è un gioco, giocare è un progetto”. Prendendo spunto dal tema del Brera Design District 2017, Amleto Missaglia invita tutti gli amanti di home decor a visitare la sua “Home Contemporary Playful Design Gallery“, realizzata in collaborazione con NasonMoretti, Moser Crystal, De Vecchi Milano, Pampaloni Firenze e Alessi.

Nel segno di una creatività colma di leggerezza, si gioca tra texture, dettagli, riflessi a due passi dal Teatro alla Scala, nel quattrocentesco Palazzo Talenti di Via Verdi 6 (Milano) dove a lungo visse Giacomo Puccini. Qui tradizione e innovazione si fondono nell’affascinante Bottega Storica Amleto Missaglia, insieme ai grandi classici dell’home decor più esclusivo e alle icone del design.

I protagonisti di questa calda atmosfera giocosa sono le spirali e i labirinti di vetro NasonMoretti, i vasi colorati come palle da gioco, i cieli e le foreste di cristallo creati dai maestri di Moser Crystal per celebrare i 160 anni dell’azienda boema, ai magici bagliori dei set in argento di De Vecchi Milano 1935, uniti ai fantasiosi vasi portafiori creati dal designer Marco Zanini per Pampaloni Firenze 1902 e agli immancabili personaggi del Circus di Alessi.

Amleto Missaglia dal 1884 valorizza la tradizione italiana dell’arte del ricevere e si proietta nel futuro con un mix contemporaneo realizzato da grandi marchi e dai maggiori nomi del design internazionale.

Eleganza e tendenza si uniscono all’arte dell’accoglienza e del decorare la casa con stile e originalità grazie alla collaborazione ininterrotta con Arcahorn, Baccarat, Carlo Moretti, Christofle, Daum, De Vecchi, Herend, J.L. Coquet, KPM, Lalique, Lobmeyr, Mesa, Moser, NasonMoretti, Piuforcat, Pampaloni, Richard Ginori, Robbe & Berking, Rosenthal, Schiavon, St. Louis, Venini e Wedgwood che trovano da sempre in Amleto Missaglia un loro partner ideale.

Un’occasione imperdibile per chi visita il cuore pulsante di Milano per scoprire un gioco affascinante di stili, forme ed espressioni: piccoli capolavori dal fascino senza tempo. I raffinati oggetti d’arte e della tavola creano uno spaccato di bon ton contemporaneo e diventano protagonisti delle liste nozze più raffinate, selezionati dal buon gusto e da quell’indiscussa esperienza che Annamaria Missaglia ha saputo trasmettere ai figli Simone e Monica e alla nuora Simona, che continuano con passione la tradizione di famiglia nell’accogliente showroom di due piani.

NASONMORETTI
Da sempre ci siamo rivolti a quanti non si accontentano, a quanti amano e ricercano valore ed eleganza in ogni gesto e oggetto quotidiano. Ogni nostra opera racchiude in sé una antica alchimia veneziana e il sapere millenario dei maestri muranesi coniugate alla curiosità e alla ricerca di una modernità ridefinita” dice Umberto Nason. Twist è una collezione di bicchieri, caraffe e ciotole, realizzata in collaborazione con il designer Matteo Zorzenoni. Il vetro trasparente è decorato a rilievo con un filo di vetro “croccante” nero o bianco. Il risultato è un set che ricorda l’optical art e che dona alla tavola un tocco di originalità. Lo stile che contraddistingue il designer e che lo ha fatto diventare uno dei più promettenti in Italia è il continuo studio dei materiali e la scoperta delle loro inaspettate potenzialità.

MOSER CRYSTAL
La fusione armonica di cristallo di Boemia, artigianato e design ha garantito la vitalità del marchio Moser per 160 anni. La collezione anniversario non solo porta numerose innovazioni realizzate in collaborazione con artisti cechi e designer, ma è anche un omaggio alle generazioni dei suoi creatori, ammiratori e utenti. A livello simbolico, la collezione è una celebrazione del coraggio umano, diligenza e disciplina, che può cambiare i sogni in realtà. È un omaggio a Ludwig Moser che ha gettato una solida base per uno dei marchi più famosi al mondo. Grazie alla loro unicità, i set di lusso per le bevande, le opere decorative e le incisioni hanno conquistato l’ammirazione mondiale, e fino ad oggi sono tra le più ricercate in tutto il mondo. A casa, in Repubblica Ceca, Moser è visto come il marchio di lusso per eccellenza.

ALESSI
Marcel Wanders gioca con l’immaginario del Circo, traducendone la bellezza senza tempo in una collezione colorata e festante. “Abbiamo colto la sfida di combinare la funzionalità degli oggetti d’uso casalingo con l’immaginazione e lo sfarzo tipici del circo. Sempre seguendo il concetto del circo, e lo spettacolo fantastico che lo caratterizza, siamo riusciti a impreziosire con colore ed energia la produzione per la quale Alessi è nota. Il circo è un’esperienza dei sensi che resta per sempre. È magico. È mistico. È più grande della vita. Questo è ciò che catturiamo nella collezione – uno spettacolo unico. Il concetto che si sviluppa attraverso i pezzi riprende gli inaspettati simboli storici provenienti dall’universo del circo, per ricreare lo spettacolo di gioia e stupore. Volevamo inoltre dare vita a una serie di oggetti da collezione – che non fossero piatti, tazze o coppe. Sono nati così dei personaggi, un gruppo di cinque oggetti tipicamente casalinghi, trasformati in vere e proprie sculture. Ognuno con la propria personalità e funzione.

PAMPALONI FIRENZE 1902
Siamo nati e cresciuti nella casa di famiglia sopra il nostro stabilimento. Per noi il suono delle macchine è il segno della vitalità di un’azienda che nostro nonno fondò oltre 100 anni fa e per la quale abbiamo lavorato da quando eravamo giovani. Fin da bambini, abbiamo trascorso i nostri mesi estivi a perfezionare le basi del lavoro d’argento. Imparando che il “fatto a mano” è spesso non solo difficile ma anche ripetitivo, abbiamo sviluppato una considerazione per gli strumenti che ci aiutano nel nostro lavoro” raccontano Gianfranco e Francesco Pampaloni. “Nel nostro stabilimento molti processi rimangono manuali per ottenere risultati che ancora sfuggono alle macchine. La poesia non nasce dalle mani ma piuttosto dalle menti di tante persone straordinarie, che hanno lavorato e continuano a lavorare nella nostra fabbrica.

DE VECCHI MILANO 1935
Gli oltre settant’anni di attività di De Vecchi Milano 1935 sono costellati di riconoscimenti; dai premi alla Triennale di Milano, alle segnalazioni al Compasso d’Oro, De Vecchi ha preso parte alle più importanti esposizioni e rassegne sul design in Italia e all’estero. Il design degli oggetti De Vecchi, applicato all’arte argentiera, fu contaminato dalla collaborazione con importanti architetti e designer come Gio Ponti e Luigi Caccia Dominioni: da questi incontri nacque la padronanza del linguaggio degli oggetti, dalle strutture ai materiali, dalle superfici alle forme. Nel 1962 il figlio Gabriele succedette al padre alla guida dell’azienda. Arte + Design. Da allora Gabriele concentrò sull’argento le astuzie e i rigori della ricerca, studiando le qualità riflettenti di questo materiale e il rapporto fra oggetto e ambiente, cosa che portò alla creazione di quello stile De Vecchi oggi riconosciuto e apprezzato in tutto il mondo. Il Set Prisma si ispira alla magia dei frattali per creare forme inedite, arricchite dal potere della luce riflessa di modificare la percezione degli oggetti. Essa offre una nuova interpretazione stilistica del tradizionale servizio da tè o da caffè, all’insegna del design. Vassoi, teiere, caffettiere zuccheriere e lattiere, sono un classico della maison De Vecchi Milano 1935 che oggi tornano protagonisti della tavola con una preziosa riedizione in argento.

AMLETO MISSAGLIA, DOVE IL LUSSO È DI CASA
Argento, cristallo, porcellana… Dal 1884 a Milano un solo nome per il regalo più esclusivo: Amleto Missaglia. In una parola quel tocco di classe in più che ha attraversato ben quattro generazioni di una famiglia che ha saputo raccogliere eccellenze italiane e internazionali, affinandole agli stili di vita che hanno via via attraversato decenni di storia del Paese. Dai grandi classici alle icone del design, tradizione e innovazione si fondono nell’affascinante showroom di via Verdi 6, nel cuore della città della moda, dove eleganza e tendenza trascinano il gusto della casa nel mondo. Oggetti d’arte e del ricevere delle marche d’élite fanno da palcoscenico a uno spaccato di bon ton contemporaneo, da sempre regno assoluto delle liste nozze più raffinate.
La storia di Amleto Missaglia è lunga ben 130 anni e il marchio è a buon diritto una delle Botteghe Storiche più prestigiose di Milano, con un’attività costellata da un crescente successo fatto di tradizione, raffinatezza e arte della tavola di altissimo livello.
Tutto merito della passione che da sempre accompagna intere generazioni di questa famiglia. E’ stato il precursore Giuseppe Missaglia (padre di Amleto), nel 1884, ad aprire la prima bottega in via Moneta e a trasformare la sua passione per le delicate porcellane Liberty in una professione.
La sede, nel corso del tempo si è spostata sempre in luoghi chiave del centro cittadino: prima lo showroom di Palazzo Marietti – poco distante dal negozio originale e due passi dalla Borsa – poi una breve sosta quasi all’ombra della Basilica di Sant’Ambrogio e oggi nel grande spazio di via Verdi, accanto al Teatro alla Scala.
Attualmente Amleto Missaglia occupa un palazzo storico del Quattrocento, Palazzo Talenti, a lungo residenza di Giacomo Puccini, e luogo dove si respira il gusto esclusivo ed elegante di un tempo, perfettamente in linea con lo spirito che anima ancora l’attività.
Basta soffermarsi davanti alle vetrine per cogliere l’atmosfera calda e accogliente dell’interno, e quando si varca la soglia lo sguardo viene subito catturato da oggetti e complementi pieni di fascino, che a un visitatore attento spesso si rivelano come pezzi esclusivi se non addirittura unici. Lampadari variopinti di Venini o scintillanti Baccarat, porcellane che arrivano da tutta Europa, cristalli pregiati, argenti contemporanei che si affiancano alle proposte più tradizionali e ad alternative elegantissime contemporanee in acciaio.
Da Amleto Missaglia c’è davvero l’imbarazzo della scelta e la selezione è sempre ai massimi livelli. Grande cortesia, savoir faire e competenza dei titolari fanno da corollario a questo luogo spettacolare, capace ancor oggi di trasmettere la vera cultura del ricevere.
Da Missaglia il culto del bello non viene mai meno, per una vocazione tramandata con il DNA: è spinto, piuttosto, verso una continua evoluzione che coniuga tradizione e innovazione, ricercatezza ed esclusività, restando al passo con i tempi e un passo avanti ai desideri dei propri clienti.

 

Amleto Missaglia – Home Contemporary Playful Design Gallery
Palazzo Talenti, Via Verdi, 6 Milano

Da martedì 4 a sabato 8 aprile 2017 Ore 10-19. Venerdì 7 aprile dalle 10 alle 21.
L’esposizione proseguirà fino al 30 aprile

 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *